Posts Tagged ‘bestiario’

Il Pistrice & il suo Bestiario Femminile

12 ottobre 2010

Francesca Protopapa, aka il Pistrice. Nata a Roma nel 1979. Dipinge con passione da sempre ed ama dar vita a fragili creature con collages e disegni a tecnica mista. Si laurea in Storia dell’Arte a Roma e consegue un BTS in Graphisme e Webdesign a Paris. Selezionata in diversi concorsi internazionali d’illustrazione, ha pubblicato cinque libri per ragazzi e partecipato a collettive d’arte e d’illustrazione. Vive e lavora a Parigi dal 2006.

Bestiario Femminile

Il Pistrice vi invita a visitare il suo piccolo universo femminile popolato da giovani creature. Una galleria di personaggi nella quale incrociare sguardi sognanti e pungenti, natura stessa di questi esseri perfettamente a loro agio nelle proprie incoerenti forme anatomiche . Tra bellezza di donna e allusioni animali, i ritratti sono liberati dalla loro forma originaria per sedurre con contrasti netti e minimalismo di colori. Tinta di rosso e bianco, questa serie, offre un nuovo pretesto perché s’indaghi ancora l’animo femminile in tutta la sua complessa fragilità. Il rosso viene spontaneamente scelto come simbolo di passione, sangue, erotismo e desiderio. Il Bianco restituisce purezza e astrazione al disegno, appiattendo forme anatomiche e rilievi dei volti. La stesura del colore non è mai netta, ma l’intenzione è che si legga il gesto della mano, ricordo dell’essenza effimera delle opere stesse. Il lavoro nasce da una selezione di fotografie di persone e personaggi che mi circondano e che sono d’ispirazione per l’opera di collage e pittura. Tale Ricerca che tende a catturare nell’intenzione dello sguardo la componente animale e sensibile che anima queste creature.

In mostra al Centro Sociale Brancaleone di Roma

Pagine da un bestiario fantastico – Galleria Civica di Modena

14 giugno 2010

Si apre, presso la Galleria Civica di Modena, una bellissima e intrigante mostra dedicata al disegno italiano contemporaneo e in modo particolare alle illustrazioni ritraenti bestie immaginarie. Questo approccio artistico trova il suo humus nei bestiari medievali e ha suggestionato moltissimi artisti che fino ad oggi hanno reintrepretato attraverso la loro fantasia e immaginazione tali esseri impossibili.

Il tutto sotto forma di miniati, dipinti, descrizioni e racconti al centro delle espressioni artistiche, letterarie e poetiche, che hanno dato vita a storie ambientate nell’acqua, nell’aria, e in terra in bilico fra leggenda e realtà.

Ci sarà anche un’ampia sezione dedicata agli autori giovani. In particolare la mostra si snoda attraverso alcune macrocategorie: l’animale come elemento della natura, l’animale come simbolo, l’animale come figura mitologica e l’animale come metamorfosi.

Link utili: Galleria Civica di Modena


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: