Posts Tagged ‘bergamo’

Gianni Barengo Gardin alla Sala Manzù di Bergamo

10 maggio 2010

Rotary International, Distretto 2040, presenta presso la Sala Manzù quaranta immagini in bianco nero dall’archivio del grande fotografo ligure,Gianni Berengo Gardin.

Gianni Berengo Gardin è stato insignito nel 2008 a New York del «Lucie Awards», uno dei più prestigiosi riconoscimenti internazionali di fotografia.

La mostra rappresenta non solo un percorso che racconta la storia italiana degli ultimi quarant’anni ma anche una documentazione oggettiva e distaccata ed una raffinata indagine sociologica.

Tra le immagini esposte ci saranno alcune delle più significative del suo archivio, come quelle scattate durante la biennale di Venezia del 1968, durante la contestazione.

Berengo Gardin straordinario interprete del nostro tempo ci rimanda ad immagini ormai indissolubilmente saldate alla memoria collettiva del nostro paese che raccontano senza bisogno di essere spiegate.

Il suo modo caratteristico di fotografare, il suo occhio attento al mondo e alle diverse realtà, dall’architettura al paesaggio, alla vita quotidiana, gli hanno decretato il successo internazionale e lo rendono un fotografo molto richiesto anche nel mercato della comunicazione d’immagine.

Berengo Gardin ad Arles, durante gli Incontri Internazionali di Fotografia, ha ricevuto l’Oscar Barnack – Camera Group Award, uno dei premi più prestigiosi cui ambire.

Gianni Berengo Gardin è in mostra presso la Sala Manzù di Bergamo dal 14 al 30 Maggio 2010!

Fonte: Exibart

TRAFFIC di Stefano Bergamo

26 aprile 2010

Incessante è il “viaggio” nella napoletanità dell’artista leccese Stefano Bergamo che attraverso al sua arte analizza, scruta e semplifica, ma quest’ultimo è un paradosso, una delle problematiche che accomuna grandi, piccole metropoli e paesi: il traffico. Suoni, rumori, clacson impazziti riprodotti attraverso il colore e la genialità di Stefano Bergamo
Le tele ad olio, non quello presente nelle nostre 1100, Bergamo dipinge la freneticità del traffico; ingorghi di proporzioni apocalittiche, auto dai colori sgargianti si scontrano e si fondono in uno spaventoso unicum sintesi della società contemporanea, sembrano incastrate nella tela, addossate l’una alle altre sembrano danzare in un surrele equilibrio,forse, proprio perché parte integrante di questo caos.


Nessuno sembra potersi salvare, tutti siamo incastrati nel traffico nella speranza di muoverci e guadagnare pochi metri.

Traffic sarà in Mostra presso la Banca Sella Sud Arditi Galati di Avellino fino al 1° Maggio 2010

Fonte: Exibart


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: