Posts Tagged ‘galleria’

“It is not Lichtenstein”- Debora Hirsch alla galleria Flora Bigai di Pietrasanta

14 giugno 2010

“Ho iniziato nel 2006 con ‘So what’ in cui abbinavo diversi personaggi storici a altrettanti personaggi dei fumetti”, ricapitola l’artista. “Ho proseguito con ‘Items’ e ‘Files’ in cui ho rappresentato personaggi noti, come icone del nostro tempo e sono arrivata fin qua con ‘Stories’ che è ancora in progress e con il quale invece intendo liberare i personaggi”

Anche se l’apparenza inganna, non è Lichtenstein, come recita il titolo della mostra. Debora Hirsch (San Paolo, 1967; vive a Milano) parte dagli originali personaggi dei fumetti di Tony Abruzzo e John Romita, passa attraverso le immagini scelte dal noto artista newyorchese, ne aggiunge di nuove e rielabora il testo finale. Il risultato? Il personaggio si libera, la storia si complica e l’immaginazione prende vita.
Alla Galleria Flora Bigai sono esposti quattro dei cinque dittici, tutti oli su tela realizzati nel 2010, della serie It is not Lichtenstein che Hirsch ha deciso di portare a Pietrasanta.

Deborah Hirsch apre una nuova strada all’immaginazione, regala non una ma tante storie diverse, quanto diversi sono i sogni e le paure.

E poi c’è Stories, quasi che l’artista voglia donare due mostre in una. It is not Lichtenstein si apre infatti con l’esposizione di otto dittici raffiguranti personaggi della politica, del cinema e del mondo dello spettacolo in generale, descritti attraverso una personale rielaborazione di noti testi letterari.

info utili:

Esposizione attiva fino al 30 giugno 2010
Debora Hirsch – It Is Not Lichtenstein
Galleria Flora Bigai Arte Contemporanea
Via Giuseppe Garibaldi, 37 – 55045 Pietrasanta (LU)
Orario: da martedì a domenica ore 10-13 e 16-20
Ingresso libero

Pagine da un bestiario fantastico – Galleria Civica di Modena

14 giugno 2010

Si apre, presso la Galleria Civica di Modena, una bellissima e intrigante mostra dedicata al disegno italiano contemporaneo e in modo particolare alle illustrazioni ritraenti bestie immaginarie. Questo approccio artistico trova il suo humus nei bestiari medievali e ha suggestionato moltissimi artisti che fino ad oggi hanno reintrepretato attraverso la loro fantasia e immaginazione tali esseri impossibili.

Il tutto sotto forma di miniati, dipinti, descrizioni e racconti al centro delle espressioni artistiche, letterarie e poetiche, che hanno dato vita a storie ambientate nell’acqua, nell’aria, e in terra in bilico fra leggenda e realtà.

Ci sarà anche un’ampia sezione dedicata agli autori giovani. In particolare la mostra si snoda attraverso alcune macrocategorie: l’animale come elemento della natura, l’animale come simbolo, l’animale come figura mitologica e l’animale come metamorfosi.

Link utili: Galleria Civica di Modena

Alika Cooper e Mark A. Rodriguez alla Galleria Studio Legale

14 giugno 2010

Quello che caratterizza la Galleria Studio Legale è che non riesce proprio a starsene buona in un posto per più di 2 o 3 anni. A fine 2005 si trasferì in una nuova sede nella “natia” Caserta, poi nel 2007 lo sbarco a Roma, prima come “ospite” degli spazi di 9 Via della Vetrina, poi – dicembre 2008 – con una nuova location in viale Regina Margherita.
Ora la notizia di un altro step: una nuova sede a Caserta, in Via Leonetti 35, che si inaugura con la bipersonale di Alika CooperMark A. Rodriguez. Due artisti che svolgono la loro ricerca su fronti apparentemente opposti, dall’espressività della pittura della Cooper e all’essenzialità del progetto-disegno di Rodriguez. La prima presenta un inedito ciclo di gouaches dedicato al personaggio carismatico di Grace Jones, la celebre cantante e attrice d’origine giamaicana, mentre il secondo – per la prima volta in Italia – presenta lavori incentrati “intorno all’idea di costruzione intellettiva, interessata a quegli strumenti che precedono la tecnologia digitale”.

Link utili: Galleria Studio Legale

Alika Cooper

Mark A. Rodriguez

Sten & Lex in mostra al CO2 di Roma

15 marzo 2010

Prima personale ufficiale dei due street artists romani Sten&Lex impegnati in un lavoro, non più individuale, ma fianco a fianco, che CO2 mostrerà al pubblico svelando non solo una produzione inedita a quattro mani, ma anche un romantico rapporto di coppia.

Sten e Lex sono i pionieri dello stencil graffiti in Italia. Iniziano l’attività a Roma nel 2001. I primi stencils raffigurano icone dei b-movies come Bruce Lee, il tenente Colombo e Dirty Harry.

Sten e Lex riprendono dettagli di francobolli banconote ed illustrazioni del passato, come quelle di Gustave Dorè, e le rendono monumentali, dipingendo su poster di grande formato, alti tre quattro metri.

La tecnica dello stencil appartine alla famiglia delle tecniche incisorie, per questo motivo lo studio delle arti di stampa del passato è stato ed è ancora molto importante nel loro lavoro. La loro importanza in ambito internazionale è dovuta al fatto che sono stati i primi al mondo ad introdurre nella tecnica dello stencil l’utilizzo della mezza-tinta. La tecnica in questione è stata da loro stessi definita “Hole School”. Le immagini che oggi propongono riguardano ritratti personali a partire da foto da loro stessi scattate, l’utilizzo della mezza-tinta fa sembrare i loro lavori stampe ed incisioni del passato. In mostra a Roma presso la galleria CO2 dal 13 Marzo al 30 Aprile 2010!

Links: CO2


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: